EXECUTIVE MASTER IN COOPERAZIONE ECONOMICA E INTERNAZIONALIZZAZIONE D’IMPRESA

Posted By : redazionessml

EXECUTIVE MASTER IN COOPERAZIONE ECONOMICA E INTERNAZIONALIZZAZIONE D’IMPRESA

La cooperazione economica e l’internazionalizzazione d’impresa rappresentano le principali chiavi di lettura per comprendere lo sviluppo delle attività, pubbliche e private, all’estero. L’internazionalizzazione è una scelta di tipo strategico per le imprese, che necessariamente devono migliorare le loro capacità per affermarsi nei mercati, caratterizzati dalla globalizzazione e dall’aumento della concorrenza. Pertanto sono sempre più richiesti professionisti con competenze giuridiche, economiche, in grado di comprendere, di definire e supportare strategie adeguate alle sempre più complesse problematiche che caratterizzano il panorama mondiale delle attività economiche. Da tali premesse è stato creato il master.

L’Executive Master in Cooperazione Economica e Internazionalizzazione d’impresa è promosso dalla International Campus, ente di formazione accreditato nella Regione Lazio per l’orientamento e la formazione superiore e continua, (www.internationalcampus.it) ed ente istitutore della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “S. Domenico”, autorizzata con Decreto Direttoriale del M.I.U.R. n. 260 del 24 ottobre 2012, e abilitata al rilascio di titoli equipollenti, a tutti gli effetti al Diploma di Laurea Triennale in Scienza della Mediazione Linguistica rilasciata dalle Università, (www.ssmlsandomenico.it); da Confesercenti per l’internazionalizzazione, organismo costituito da Confesercenti Roma e da Wepo,  con lo scopo di promuovere e sviluppare i processi di internazionalizzazione delle imprese italiane nel mondo (www.confesercentiperinternazionalizzazione.it) e da Wepo, (World Economic Programme Organization), istituto per la cooperazione e lo sviluppo economico, iscritto all’anagrafe nazionale delle ricerche.

Il Master prevede seminari con partecipazione di esperti di settore, italiani e stranieri, che metteranno a disposizione le proprie competenze culturali e scientifiche, oltre alle esperienze acquisite durante la propria attività professionale e istituzionale.

La lingua principale di erogazione delle lezioni è l’italiano. Potranno essere attivate, per particolari esigenze, alcune lezioni in lingua inglese.

Caratteristiche del corso

  • Multidisciplinarità: gli studenti acquisiranno conoscenze giuridiche, economiche, manageriali e utilizzeranno innovativi strumenti per la comunicazione
  • Multilinguismo: gli studenti possono acquisire o potenziare la conoscenza di lingue straniere a scelta, oltre alla lingua inglese, nel contesto settoriale di riferimento
  • Professionalità: gli studenti acquisiranno durante il corso, competenze operative e usufruiranno di seminari curati da docenti esperti, con casi di studio, e con un tirocinio finale che consentirà l’applicazione di quanto appreso durante il Master professionale

 Obiettivi formativi

L’executive master si rivolge a tutti coloro che desiderano lavorare nel settore delle relazioni internazionali, della cooperazione e della internazionalizzazione d’impresa. I partecipanti potranno occuparsi di gestione di progetti di sviluppo, avendo consapevolezza dei mutamenti in atto nel mondo, di verificare gli aspetti più rilevanti dei cambiamenti dei mercati e della globalizzazione.

La possibilità di frequentare laboratori linguistici potenzierà la propria capacità in tema di mediazione e di comunicazione.

Alla fine del master le capacità acquisite dagli studenti consentiranno loro di:

  • Essere in grado di concepire, valutare, gestire e sviluppare progetti di cooperazione internazionale che richiedono una comprensione di una o più culture straniere.
  • Progettare delle attività di cooperazione allo sviluppo all’interno dei settori, privato e pubblico in ONG, consulenti privati​​, società di consulenza, servizi di cooperazione decentrata degli enti locali, altre istituzioni nazionali e internazionali.
  • Essere in grado di identificare e gestire processi legati alla internazionalizzazione di un’impresa
  • Essere in grado di adattare le organizzazioni e le risorse umane al contesto culturale
  • Essere in grado di operare all’interno di progetti in un team internazionale
  • Saper effettuare traduzioni utilizzando linguaggi settoriali.

Aree d’inserimento professionale

  • Strutture pubbliche o private nel settore della cooperazione internazionale e/o lo sviluppo culturale.
  • Organizzazioni internazionali e sovranazionali (Nazioni Unite e agenzie controllate, OCSE, UNESCO, Unione Europea e agenzie controllate, Europol)
  • Organismi di diffusione della cultura internazionale
  • Grandi aziende multinazionali, piccole e medie imprese che si rivolgono ai mercati esteri
  • Collettività locali in paesi in via di sviluppo
  • Istituti culturali, di ricerca e di alti studi, Think-tank e Università italiane e estere

Esempi di sbocchi professionali

  • Esperto in progetti di sviluppo all’estero
  • Project Manager nelle relazioni internazionali in dipartimenti dei governi nazionali e/o regionali o locali.
  • Consulente o manager interculturale
  • Consulente e ricercatore
  • Formatore di operatori in scenari internazionali
  • Carriera accademica e incarichi in istituti di ricerca e alti studi (fellowships)
  • Carriere nelle forze dell’ordine, militari e in organi di sicurezza nazionale e internazionale

Destinatari

L’Executive Master in Cooperazione Economica e Internazionalizzazione d’impresa è un percorso destinato prioritariamente a studenti italiani e stranieri, in possesso di:

  • una laurea triennale/magistrale o laurea vecchio ordinamento
  • un livello di conoscenza della lingua italiana B2 (Quadro comune europeo di riferimento per le lingue; CEFR)
  • conoscenze informatiche di base.

Modalità di iscrizione

È possibile accedere all’Executive Master in Cooperazione Economica e Internazionalizzazione d’impresa per l’A.A. 2018/2019, ai destinatari tramite candidatura, che verrà valutata dal Comitato Tecnico Scientifico (C.T.S.) Il C.T.S. potrà decidere, in deroga, di ammettere anche candidati diplomati con quinquennale esperienza continuativa, comprovata e documentata in organizzazioni inerenti l’oggetto del Master, in seguito al superamento di colloquio selettivo.

I candidati sono invitati ad inviare il proprio curriculum vitae, rispondente ai requisiti richiesti (come riportato in destinatari), entro il 15 gennaio 2018 al seguente indirizzo email: info@internationalcampus.it (referente Prof. Gregorio Perillo, coordinatore di progetto del Master

Programma

  1. 7 moduli,  per un totale 210 ore si lezioni frontali, compreso il laboratorio di lingua inglese (possibilità di attivazione su richiesta di laboratori in una seconda lingua con un minimo di 4 partecipanti)
  2. Formazione a distanza attraverso piattaforma e-learning per un totale di 182 ore
  3. 958 ore di studio individuale
  4.  Tirocinio ed elaborato finale
  • Tirocinio: avrà durata di 100 ore presso aziende, enti pubblici e/o privati di settore. I tirocinanti saranno seguiti da un tutor aziendale.
  • Relazione finale su tema proposto dal coordinamento didattico.

 Programmazione didattica (moduli)

 Modulo 1: Principi di Economia generale

20 ore

Coordinatore Prof. Della Bina

  • Storia del pensiero economico
  • Storia delle Organizzazioni internazionali per la cooperazione
  • Fondamenti di Micro e Macroeconomia
  • Elementi di economia politica e finanza internazionale

Modulo 2: Economia internazionale

40 ore

Coordinatore Prof. Della Bina

  • Profilo storico degli scambi e degli investimenti internazionali.
  • Nascita ed evoluzione del commercio internazionale
  • Protezionismo, libero scambio e politiche commerciali.
  • La teoria del dazio e le barriere non tariffarie
  • Il ruolo dei paesi emergenti.
  • Economia dello sviluppo
  • Modelli e politiche per lo sviluppo e vulnerabilità socio-economica: strumenti e modelli di analisi
  • Ruolo dell’economia nelle politiche per il trattamento delle risorse naturali ed ambientali
  • I mercati internazionali

Modulo 3: Elementi di Amministrazione

25 ore

Coordinatore Prof. Della Bina

  • Elementi di redazione ed analisi di bilancio di un’impresa
  • Leggere e comprendere il bilancio di un ente, associazione, O.N.G e comprendere la situazione finanziaria
  • Elementi per la gestione di un budget
  • Gestione ed elaborazione e di progetti di sviluppo.

Modulo 4: Scenari Internazionali di riferimento

15 ore

Coordinatore Prof. Rossi

  • Interculturalità: attori ed aree geografiche
  • Il caso particolare dell’Africa: cooperazione politica e integrazione economica.
  • La cooperazione tra Italia, Europa e Africa.
  • Potranno inoltre essere svolti seminari /laboratori settoriali ad hoc per le aree territoriali e linguistiche di riferimento

Modulo 5: Diritto Comunitario e Internazionale

40 ore

Coordinatore Prof. Maranella

Diritto Comunitario:

  • Le origini dell’integrazione europea. Dalla CECA ai Trattati di Roma. Dall’Atto Unico europeo al Trattato di Maastricht sull’Unione europea (UE). L’Unione economica e monetaria. Il Trattato di Nizza e la Carta dei diritti fondamentali. Il Trattato di Lisbona. Le fonti del diritto dell’Ue: primarie, derivate e giurisprudenziali. Il quadro istituzionale e le procedure decisionali. I rapporti tra il diritto dell’UE e il diritto interno degli Stati membri. Il caso dell’Italia e le procedure di adattamento al diritto dell’UE. La Corte di giustizia e le procedure contenziose. Le altre competenze della Corte. La PESC.

Diritto Internazionale:

  • I soggetti di diritto internazionale e gli altri attori della comunità internazionale. Il diritto internazionale generale e le sue fonti. La consuetudine. La codificazione delle consuetudini. L’accordo nel sistema delle fonti. Il diritto dei trattati: formazione, ratifica, cause di invalidità, entrata in vigore e cessazione degli effetti. Le riserve nei trattati. Il territorio e la sovranità territoriale. Il diritto del mare. L’adattamento del diritto interno al diritto internazionale. Giurisdizione statale e regole di immunità applicabili a Stati e agenti diplomatici. Risoluzione pacifica e prevenzione delle controversie internazionali. Illecito e responsabilità. L’individuo e la tutela dei diritti umani. L’accertamento delle norme internazionali. La Corte di giustizia Internazionale. I tribunali penali ad hoc. Cenni sulla globalizzazione nell’economia: organizzazioni e regole internazionali di maggiore interesse. Il sistema delle Nazioni Unite: caratteri generali; status di membro; struttura; atti; finanziamento. Composizione, funzionamento e poteri degli organi dell’organizzazione. La prassi dell’organizzazione dalla sua istituzione ad oggi, con particolare riguardo al sistema di sicurezza collettiva: le misure provvisorie, le misure non implicanti l’uso della forza e quelle implicanti l’uso della forza. Le norme della Carta rimaste inattuate.

Modulo 6: Web Marketing

15 ore

Coordinatore Dott.ssa Fondi

  • Come comunicare nel mondo globale del web
  • Marketing Internazionale nel web e l’importanza dell’inglese
  • Ruolo della comunicazione digitale (intro a web, blogging, e-news, web mail, social network, advertising sul web etc.)
  • I Social Media – cosa sono, differenze tra social a scopo personale e per il business etc.
  • Come comunicare (branding, targetting e segmentazione, il copy, il ruolo del graphic designer, web master, strategist etc. )
  • GDPR best practices e mettere a norma il sito
  • SEO best practices – come scrivere in ottica SEO
  • Blog e mail marketing

Modulo 7: Laboratori linguistici settoriali*

50 ore

Coordinatrice Prof.ssa Bisirri

  • Prima lingua (inglese)
  • Seconda lingua opzionale (lingua e cultura) a scelta tra:
  • Francese
  • Spagnolo
  • Tedesco
  • Arabo
  • Cinese
  • Giapponese
  • Russo

* La frequenza dei laboratori potrà essere riconosciuta all’interno del percorso del nostro Master Professionale in Interpretariato e Traduzione Giuridica Forense.

Tirocinio

Oltre ad una formazione teorica pluridisciplinare di settore, il master professionale prevede, come da programma didattico, un tirocinio, che verrà effettuato al termine del corso e che consentirà di applicare quanto appreso durante la formazione.

Data d’inizio e orario di lezione

L’inizio dell’attività formativa è previsto a partire dal 4 febbraio 2019. Il calendario prevedrà 2 lezioni settimanali dalle ore 14,30 alle ore 18,00 (ore accademiche di 45 min.). L’attività didattica sarà compresa tra Febbraio e Giugno 2019.

Costi

Il costo del master è di € 3500,00 rateizzabili (è compreso il laboratorio di lingua inglese). Per il costo dei laboratori delle altre lingue, che saranno attivati con almeno 4 iscritti, potranno essere richieste informazioni in sede. Sono previste borse di studio per gli iscritti entro il 30 novembre e per i titolari, collaboratori e dipendenti delle imprese aderenti a Confesercenti.


Coordinatori didattici

Prof. Gianluigi Rossi: professore emerito di Storia dei trattati e Politica internazionale presso la Sapienza – Università di Roma. Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” dal 2010 al 2012. Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” dal 2008 al 2010 e Vice Presidente dell’Ateneo Federato per le Politiche Pubbliche e Sanitarie della stessa Università (dal 2008). Professore Ordinario di Storia dei Trattati e Politica Internazionale nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università “La Sapienza” di Roma (dal 1992). Docente a vario titolo di Storia e Istituzioni dei Paesi Afro-asiatici nella stessa Facoltà (dal 1973). Membro della Commissione per il riordinamento e la pubblicazione dei Documenti Diplomatici italiani, dal 1998.

Prof. Fabrizio Della Bina: Presidente di Confesercenti per L’Internazionalizzazione e di WEPO (World economic programme organization), Direttore del Dipartimento ricerca e sviluppo economico dell’ICEPS. Membro del comitato tecnico scientifico dell’ICEPS. Ha curato diversi progetti di cooperazione economica internazionale; ha svolto numerose analisi e ricerche economiche sui paesi in via di sviluppo. Ha partecipato come relatore a diverse conferenze sulla cooperazione economica. Professore di Storia del pensiero economico.

Prof. Stefano Maranella: Dal 2007 al 2016 docente a. c. di diritto dell’Unione Europea presso l’Università Luiss “Guido Carli” di Roma.  Dal 2007 ad oggi Docente nelle materie penalistiche nei corsi di formazione professionale organizzati dalle Camere Penali; dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma; e da altri Ordini.  Dall’anno accademico 2013/2014 svolge un modulo sulla Cooperazione Penale nell’Unione Europea presso l’Università di Bari “ LUM “ nella Cattedra di Diritto Penale dell’Economia ed è membro della Commissione d’esame di detta disciplina.  Dall’anno accademico 2016/2017 è membro della Commissione di Esame di Diritto dell’Unione Europea presso la UNITELMA ( Sapienza ) Dal corrente anno accademico è membro della Commissione d’esame di Diritto Internazionale nella Facoltà di Scienze Politiche della Sapienza e docente a contratto per la medesima disciplina.

Prof.ssa Adriana Bisirri: Docente di interpretariato e traduzione, Presidente della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “San Domenico”, dell’Associazione Università e Istituti di grado universitario, di Unitalia (Associazione di categoria degli Interpreti Traduttori Adattatori Mediatori Linguistici)

Dott.ssa Katerina Fondi Laureata in Comunicazione presso la Open University e Master in Marketing Management presso la Luiss Business School. Dopo gli studi ha lavorato presso agenzie ed imprese operanti nella comunicazione e nel marketing digitale per poi specializzarsi in Direzione Artistica per la pubblicità allo IED di Roma.


Sede formativa ed informazioni
SSML San Domenico

Via Casilina 233, 00176 Roma
Tel. 06 27801150 Fax 06 92912348
e-mail: info@ssmlsandomenico.it