Giornata Mondiale della Lingua Araba 2019

Posted By : Redazione SSML

lingua arabaCome ogni anno, il 18 dicembre si celebra la giornata mondiale della lingua araba per ricordare il 18 dicembre 1973, giorno in cui l’arabo è stato approvato dall’Assemblea Generale come sesta lingua ufficiale delle Nazioni Unite. Questa ricorrenza, istituita dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) nel 2010, è volta a «celebrare il multilinguismo e la diversità culturale, nonché promuovere la parità di utilizzo di tutte e sei le sue lingue di lavoro ufficiali in tutta l’Organizzazione».

Le iniziative proposte lo scorso anno dall’UNESCO per festeggiare questa lingua erano state le seguenti:

  • Imparare la calligrafia araba;
  • Scoprire la poesia;
  • Organizzare un reading di poesie;
  • Incoraggiare le persone ad intraprendere lo studio dell’arabo;
  • Per gli arabofoni, non perdere l’abitudine di parlare in arabo con la propria famiglia;
  • Imparare qualche parola di arabo se si viaggia in un paese straniero.

lingua araba

Stiamo parlando di una ricorrenza a livello internazionale, presente anche in altri Stati per valorizzare la lingua araba nel mondo e il contributo culturale dato all’umanità.

Localmente, l’iniziativa è stata promossa dall’Arabia Saudita al fine di favorire il ruolo e il contributo dell’arabo nel creare un patrimonio culturale condiviso dall’umanità.

Noi studenti della SSML San Domenico abbiamo accolto con gioia l’invito della nostra professoressa Souhaila Taibi a partecipare nuovamente a questa giornata al fine di poter apprendere sempre più e allo stesso tempo dare un contributo in occasione di questa ricorrenza.

L’inizio dei lavori è stato introdotto dall’addetto culturale saudita, Abdulaziz Alghareeb, che ci ha catapultati nel calore del mondo arabo riassumendo energicamente le origini e la storia dell’Arabia Saudita.

 

Alle ore 11:00, è stato Abdulaziz Mohammed Alharbi, preside e docente di lingua araba presso l’Imam Muhammad Ibn Abdulaziz Islamic University, a dare inizio alla conferenza seguito da interessantissimi interventi aventi come tematica principale “La lingua araba e l’intelligenza artificiale” da parte di Anjela al-Raies, Mohammed Lamin Ghettas e Najla Kalach.

Durante il Coffee Break, l’Ufficio Culturale Regno dell’Arabia Saudita ci ha deliziato con sapori e profumi tutti nuovi in un ricco buffet: قهوة (caffè), شاي (tè), الحلو e مالح (dolce e salato) e chi più ne ha più ne metta!

È proprio durante questa pausa che l’addetto culturale saudita ha conferito ad alcuni di noi studenti del secondo e terzo anno della SSML San Domenico un attestato di apprezzamento per i risultati ottenuti nello studio della lingua araba relativamente al corso della stessa lingua presso la nostra facoltà. Qui abbiamo avuto l’occasione fare pratica con il professore, ringraziandolo personalmente per tutte le opportunità da lui offerteci. Io, Laetitia Clementoni, sono stata onorata di aver avuto la possibilità di rappresentare la nostra università intervenendo in lingua araba nel report della rete televisiva emiratina العربية (Al Arabiya).

Video dell’intervista: link

Prima di recarci presso la mensa per la pausa pranzo, dove ci aspettava un altro fantastico buffet, l’addetto culturale saudita ci ha regalato i romanzi “Rose d’Arabia – Racconti di scrittrici dell’Arabia Saudita” e “Una piccola morte – di Mohamed Hasan Alwan”, vincitore nel 2017 dell’International Prize for Arabic Fiction, nonché due testi per l’apprendimento scritto e orale della lingua araba, tra cui “Guida allo studio della lingua araba nelle università italiane” curato dalla gentilissima professoressa Mariangela Lotino, che ci ha calorosamente accolto al nostro arrivo e ci ha accompagnato nel corso della giornata.

lingua araba

Come lo scorso anno, nel pomeriggio, subito dopo gli interventi di Amara Lakhous (scrittore e antropologo algerino) e Francesco Leggio (Traduttore), si è tenuto un workshop di informatica a cura di Yazid Alrubaili (Informatico Politecnico di Milano e specializzato in intelligenza artificiale) e un atelier di calligrafia araba a cura del calligrafo Abdelkrim Lahfaia.

lingua arabaUn ringraziamento speciale a nome di tutto il corso di arabo della SSML San Domenico all’Ufficio culturale saudita in Italia, in particolare al professor Abdulaziz Alghareeb, e alla docente Taibi, per tutte le possibilità che ci offre permettendoci di partecipare ad attività interessanti come questa.

 

Laetitia Clementoni, II anno.