Open day università: cosa c’è da sapere

Posted By : Redazione San Domenico

Se stai per affrontare la scelta dell’università o se dovrai affrontarla a breve, sicuramente ti sarà utile avere maggiori informazioni sugli open day, giornate di orientamento che rappresentano un aiuto fondamentale per decidere quale percorso di studi intraprendere e in quale ateneo.

In questo articolo, cercheremo di rispondere ad alcune delle domande più frequenti e di sciogliere i principali dubbi che attanagliano le future matricole.

Open day università: a cosa servono

Gli open day delle università sono giornate di orientamento organizzate allo scopo di aiutare gli studenti a compiere una scelta ragionata e consapevole.

L’evento consiste generalmente nella presentazione dell’offerta formativa e degli indirizzi di studio, ma può prevedere anche interventi dei docenti, esperienze di studenti ed ex studenti, simulazioni e visite guidate delle strutture.

Dopo oltre un anno di open day in streaming, a causa della pandemia da Covid-19, gli Atenei hanno nuovamente cominciato ad accogliere gli studenti in presenza, così da offrire una migliore esperienza di orientamento.

La SSML San Domenico raccomanda la presenza, ma offre la possibilità a chi non è del Lazio (o anche a chi è impossibilitato per altri motivi) di partecipare da remoto.

Quando si svolgono gli open day all’università

La maggior parte degli open day delle università si concentrano  nel periodo che va da febbraio a settembre. Tuttavia, ogni istituto decide autonomamente quanti open day fare durante l’anno e in quali date, per questo è necessario consultare costantemente i siti internet degli atenei a cui si è interessati per rimanere costantemente aggiornati.

Come capire qual è l’università giusta

La scelta di quale percorso accademico intraprendere è sicuramente molto difficile e non esiste un metodo scientifico sulla base del quale prendere la decisione “giusta”. È proprio per questo motivo che non bisogna sottovalutare la partecipazione agli open day, dato che rappresentano uno strumento fondamentale (e completamente gratuito) per capire se una determinata università fa o meno al caso nostro.

Oltre all’offerta formativa che ci viene presentata durante l’open day, la scelta finale non può non tenere conto sia degli sbocchi professionali, sia delle proprie passioni e attitudini.

Iscriversi al Corso di Laurea Triennale in Mediazione Linguistica, ad esempio, offre numerose opportunità lavorative nell’interpretariato, nella traduzione e in tutte quelle professioni che richiedono competenze linguistiche, ma richiede anche una forte passione e propensione per le lingue straniere indispensabili per raggiungere risultati di eccellenza.

Quali sono le università di Roma ?

Roma offre un ampio panorama di facoltà universitarie: da quelle umanistiche come lingue, comunicazione e lettere, a quelle scientifiche come medicina e ingegneria.

Per quanto riguarda la tipologia di ateneo, la Capitale ospita università pubbliche dalla lunga tradizione, università private, conservatori e accademie per la formazione artistica e musicale e scuole superiori per mediatori linguistici. Queste ultime differiscono dalle facoltà di lingue tradizionali sia per il tipo di preparazione, fortemente pratico e orientato al mondo del lavoro, sia per le presenza di classi poco numerose. La SSML San Domenico, in particolare, vanta un rapporto tra docente e studenti di 1 a 5, tra i più bassi in Italia.

Adesso è arrivato il momento di partecipare ad un open day! Se ami le lingue perché non iniziare dalla SSML San Domenico? Iscriviti subito.