Perchè studiare la lingua russa?

Posted By : Redazione San Domenico

Nonostante sia una delle lingue più parlate al mondo, sono molti ancora i pregiudizi che ruotano attorno allo studio della lingua russa. Lo dimostra il fatto che gli studenti raramente la inseriscono nel loro percorso di studi, intimoriti dalla sua fama di essere una lingua ostica e complicata.

Ma è davvero così difficile studiare la lingua russa?

Dopo una prima fase in cui vi sentirete disorientati, possiamo garantirvi che il resto del percorso sarà tutto in discesa e che i vostri sforzi iniziali verranno ripagati.

Scopriamo, quindi, perchè studiare la lingua russa e quali sono le sue caratteristiche principali.

Lingua russa: le caratteristiche

Il russo è una lingua indoeuropea, che appartiene al ceppo delle lingue slavo orientali.  Una delle caratteristiche principali, che salta subito all’occhio di chi si approccia a questa lingua per la prima volta, è sicuramente l’alfabeto. Si tratta dell’alfabeto cirillico, comune a tutte le lingue slave e costituito da simboli completamente differenti rispetto a quello latino a cui siamo abituati.

Se per quanto riguarda la coniugazione dei verbi non ci sono particolari difficoltà, dato che esistono solo le forme del presente e del passato, uno degli ostacoli più importanti è rappresentato dalla pronuncia. Le parole russe, infatti, variano l’accento tonico a seconda della forma e per questo è necessario conoscere, oltre a quello cirillico, anche l’alfabeto fonetico.

Come si superano questi ostacoli? Con una preparazione pratica, basata su esercitazioni e laboratori, come quella offerta dalle Scuole Superiori per Mediatori Linguistici.

Lingua russa: gli sbocchi professionali

Il russo si stima sia parlato da circa 180 milioni di persone come lingua madre e da altri 120 milioni come seconda lingua. Il fatto che sia parlata da un numero così alto di persone, unito al fatto che la maggior parte dei russi non parla inglese, rende la conoscenza della lingua russa particolarmente strategica da un punto di vista professionale. Le possibilità sono molteplici: dal lavoro di interprete e/o traduttore per realtà nazionali e multinazionali russe o aziende italiane che hanno rapporti commerciali con la Russia, ad occupazioni in ambito turistico, fino all’insegnamento. Inclusa tra le lingue ufficiali di ONU e UNESCO, la lingua russa sta assumendo un ruolo sempre più rilevante anche a livello di Istituzioni dell’UE.

La cultura russa

La Russia è lo stato più grande al mondo e al suo interno, al contrario di quello che si potrebbe pensare, convivono una molteplicità di etnie differenti. Proprio questo mix rende particolarmente interessante lo studio non solo della lingua, ma anche della cultura russa.

Famoso per la sua letteratura, da Dostoevskij a Tolstoj, ma anche per la musica, la danza classica, il teatro , il popolo russo è conosciuto anche per numerosi simboli di folklore: dall’immancabile vodka al colbacco per i rigidi inverni, dal Cremlino alle leggende sugli Zar.

Conoscere la lingua russa vuol dire, quindi, apprezzarne ancora di più la cultura in tutte le sue sfaccettature.

Le curiosità sulla lingua russa

Tra le curiosità sulla lingua russa, ne troviamo una bizzarra che ha a che fare con i colori. Pare, infatti, che i russi abbiano molti più modi per definire le sfumature di blu rispetto a tutto il resto del mondo.

Un’altra particolarità del russo, poi, è legata al numero delle parole. Rispetto al vocabolario inglese, che conta più di un milione di parole, la lingua russa è composta solo da 200.000 vocaboli.

E, infine, sapete perché il russo è definita la lingua dello spazio? Il motivo è che la navicella spaziale Soyuz, che accompagna in orbita gli astronauti, è sempre capitanata da un russo e ha componenti e sistemi di bordo descritti in lingua russa.

Sei interessato a studiare la lingua russa? Scopri di più, partecipando al nostro prossimo Openday.