Perchè studiare la lingua portoghese?

Posted By : Comunicazione

Sebbene spesso venga relegata al ruolo di cugina dello spagnolo, la lingua portoghese riveste un compito importantissimo nel novero delle lingue latine. Il fatto di non essere molto diffusa, però, può rappresentare un vantaggio ed un motivo per scegliere di studiare il portoghese. Inserire nel vostro cv questa lingua, infatti, renderà unico il vostro profilo professionale proprio per il fatto di aver inserito una competenza che raramente si trova sul mercato.

Andiamo quindi alla scoperta della lingua portoghese, attraverso le principali caratteristiche grammaticali, gli sbocchi professionali, gli aspetti culturali e, infine, le curiosità.

Imparare il Portoghese

Abbiamo già visto come imparare il portoghese per un italiano sia molto semplice, dato che entrambe le lingue condividono la medesima radice neolatina. Tuttavia, esistono anche degli elementi di difficoltà, tra cui il principale riguarda la vocali. Alcune di queste, infatti, richiedono una pronuncia nasale spesso non semplice per chi non ne ha la dimestichezza.

Come si superano gli ostacoli che si incontrano nell’imparare il portoghese? Scegliendo un percorso formativo tecnico, che si fonda su tanta pratica e tante esercitazioni, come quello offerto dalle SSML, Scuole Superiori per Mediatori Linguistici.

Lingua portoghese: le caratteristiche

Il portoghese è una lingua romanza, che appartiene al gruppo delle lingue gallo-iberiche. Proprio per questo, la lingua portoghese presenta delle caratteristiche molto simili a quelle dell’italiano. Dal punto di vista grammaticale, questo si traduce in una costruzione della frase che segue l’ordine SVO (soggetto, verbo, oggetto), nella presenza di soli due generi (maschile e femminile) e nell’utilizzo di “avere” sia come verbo che come ausiliario.

Le similitudini tra le due lingue, però, non si limitano alla grammatica. Il portoghese, infatti, è facilmente comprensibile per un madrelingua italiano, grazie alla somiglianza tra i vocaboli. Anche in questo caso, però, così come accade con le altre lingue, bisogna prestare attenzione ai cosiddetti “falsi amici”. Un esempio tra tutti? La parola “burro” che vuol dire “asino”.

Imparare il Portoghese online

Per avere un primo approccio con il portoghese e capire se questa lingua fa al caso nostro, ci si può affidare a numerosi siti che propongono corsi e lezioni online di lingua portoghese, come Babbel e Tandem.

Se, invece, si vuole imparare il portoghese divertendoti, attraverso quiz, testo e giochi ti consigliamo di dare un’occhiata a siti come LinGo play.

Lingua portoghese: gli sbocchi professionali

Imparare la lingua portoghese è conveniente? La risposta è sì. E non solo per il fascino esercitato da questa lingua, ma anche e soprattutto per gli sbocchi professionali che offre.

Nonostante non sia tra le più diffuse tra gli studenti, infatti, la richiesta di questa lingua cresce di pari passo con le economie dei principali Paesi in cui è parlata, Portogallo e Brasile. Studiare portoghese, però, non apre solo a possibilità lavorative all’estero, ma anche nel nostro Paese, in particolare nei settori dell’interpretariato e della traduzione.

Vuoi diventare interprete e/o traduttore di lingua portoghese? Inizia la tua formazione con un Corso Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica.

La cultura portoghese

Uno dei principali motivi per studiare la lingua portoghese è quello di avvicinarsi a una cultura ricca di storia e tradizioni. Dal Fado, musica tradizionale portoghese diventata nel 2011 Patrimonio Immateriale dell’Umanità, alle tipiche ceramiche decorative “azulejos”, il Portogallo è un luogo magico tutto da scoprire. Una terra ricca di luoghi da visitare con ben 24 siti Unesco, tra cui luoghi sacri, monumenti, centri storici e paesaggi naturali.

Imparare il portoghese vuol dire avere il privilegio di potersi immergere nelle sue opere letterarie più importanti, dalla prosa del premio Nobel Josè Saramago alle poesie di Fernando Pessoa.

Musica, arte, letteratura, buon cibo, ma non solo. La migliore espressione della cultura portoghese è rappresentata dal suo popolo, cortese, ospitale e mosso da quel sentimento di “saudade” che li ha resi famosi in tutto il mondo.

Le curiosità sulla lingua portoghese

Quando si parla di Paesi di lingua portoghese, i primi a venire in mente sono senza dubbio Portogallo e Brasile. Tuttavia, forse molti non sanno che il portoghese è la lingua ufficiale di altri 7 Paesi: Capo Verde, Angola, Guinea Bissau, Mozambico, Sao Tome e Principe, e Guinea Equatoriale.

Il Portogallo ha una lunga tradizione di detti popolari, che ritroviamo anche in Italia seppur con piccolissime variazioni. Ad esempio, il celebre “A caval donato non si guarda in bocca” per i lusitani diventa “A cavalo dado não se olha o dente”, mentre al posto del “dito” tra moglie e marito è meglio non mettere il “colher” (cucchiaino).

E, infine, sapevate che la lingua portoghese è ricca di termini “intraducibili”, soprattutto per quanto riguarda la sfera dei sentimenti? Un esempio tra tutti il termine “cafunè”, che letteralmente vuol dire “passare le dita tra i capelli della persona amata”.

Sei interessato a studiare la lingua portoghese? Scopri di più, partecipando al nostro prossimo Openday.

Se sei interessato a studiare altre lingue clicca la bandierina

Studiare il Giapponese
Studiare il Giapponese
studiare il russo
Studiare il Russo
Studiare l'inglese
Studiare l’Inglese
studiare lo spagnolo
Studiare lo Spagnolo
Studiare il Tedesco
Studiare il Tedesco