Mediatori Linguistici: cosa studiano?

Posted By : Redazione SSML

La Mediazione linguistica è il processo di trasposizione, traduzione e interpretazione che viene fatto da una lingua all’altra.

In altre parole la Mediazione Linguistica è un processo che mette in comunicazione due persone che non riescono a comunicare tra loro, a causa di lingue e culture differenti, grazie a una terza figura professionale (interprete/traduttore).

Se le lingue sono la tua passione avrai probabilmente sentito parlare della Mediazione Linguistica, il corso di laurea Triennale dedicato a tutti coloro che hanno deciso di fare delle lingue il loro mestiere.

Andiamo a scoprire nello specifico cosa si studia e quali sono le prospettive lavorative?

Un percorso di studi attuale e professionalmente vincente dati i grandi cambiamenti socio economici che stanno investendo il nostro paese come il resto del mondo.

La società attuale è sempre più multietnica e multiculturale. L’emergere di nuove potenze economiche come la Cina, il Brasile e l’India, l’aumento dei flussi migratori, vedono la necessità di figure specializzate nel settore della mediazione linguistica e culturale.

Chi è il Mediatore Linguistico?

Il mediatore linguistico è un professionista delle lingue, una figura che appunto media, ponte di comunicazione tra due realtà che altrimenti non potrebbero capirsi. Si occupa di mediare tra soggetti provenienti da culture diverse. Possiede conoscenza delle culture e delle lingue dei paesi diversi.

La figura del Mediatore Linguistico e culturale, sempre più richiesta nel mondo del lavoro, è un operatore dei servizi linguistici che come suggerisce la parola stessa, “media” tra due soggetti provenienti da culture e contesti diversi.

Possiede un ottima conoscenza dell’italiano e di almeno un’ altra lingua straniera. Ha acquisito, inoltre, una specializzazione in un particolare settore di competenza, come quello giuridico, commerciale o sociale.

Può lavorare come lavoratore autonomo o come dipendente in settori differenti come la pubblica amministrazione, le aziende di import export, nel settore del no profit, nel turismo.

Altri ambiti di occupazione possono essere il settore dell’editoria e del giornalismo e dei servizi socio-educativi.

Cos’è la Mediazione linguistica

Partiamo con il definire il concetto di “Mediazione“. Utilizzata in diversi ambiti la parola”mediazione” intende:

La definizione di mediazione

un’attività svolta da una persona con l’obiettivo di favorire un accordo fra le parti, o di far superare contrasti che le dividono

Una definizione che abbraccia diversi settori e molto generica, poiché numerosi sono i settori in cui la mediazione viene applicata, possiamo distinguere tra:

  • Mediazione civile
  • Mediazione familiare
  • Mediazione linguistica
  • Mediazione didattica
  • Mediazione internazionale
  • Mediazione organizzativa
  • Mediazione penale

Il processo di mediazione, avviene attraverso un soggetto terzo, il mediatore, che opera come un ponte di comunicazione tra le parti per trovare un punto d’incontro.

mediazione-linguistica-cos'è

La Mediazione Linguistica è un processo che permette la comunicazione tra due soggetti appartenenti a contesti e culture differenti. Questo processo avviene grazie al mediatore linguistico, un professionista specialista in almeno due lingue con competenze approfondite di tipo storico culturale dei paesi e delle lingue studiate.


Corso di studi in Mediazione Linguistica: che cosa è?

Definizione di Mediazione Linguistica

Si tratta di un corso di studi professionalizzante specificamente dedicato a chi voglia fare delle lingue il proprio mestiere. Più che un percorso formativo, un vero e proprio ponte per il futuro considerando la continua evoluzione del mondo moderno ormai globalizzato ed multiculturale, caratterizzato da fenomeni migratori sempre più diffusi.

L’indirizzo di studi a seconda della specializzazione scelta si differenzia in:

  • Mediazione Culturale: indirizzo di studi orientato al favorire l’integrazione.
  • Mediazione Linguistica: corso di Laurea Specialistica in traduzione e interpretariato.
  • Mediazione Linguistica Forense: indirizzo di studi per operare nel contesto scientifico investigativo forense e nel settore giudiziario  (uffici per l’immigrazione, nelle prefetture, tribunali e nel settore della pubblica sicurezza).
  • Mediazione Linguistica sociale economico giuridica: indirizzo di studi diretto alla formazione di specialisti con particolari conoscenze economico, giuridiche sociali e culturali per lavorare presso Enti Pubblici o Privati, istituzioni formative, imprese.
  • Mediazione Linguistica sociale: indirizzo di studi focalizzato sulla ricerca sociale.

Vuoi maggiori informazioni sui nostri percorsi formativi in Mediazione linguistica?

Nome*

Cognome*


Dichiaro di aver letto e accettato la privacy policy I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Mediazione Linguistica: cosa si studia?

Il corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica prevede lo studio di materie specifiche per l’avviamento degli studenti alla professione del mediatore linguistico, dell’interprete e del traduttore, fondamentali per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Il corso di Laurea appartiene alla classe di Laurea L12 del MIUR.

Il focus del corso di studi  è ovviamente lo studio delle lingue;

Inoltre altre materie di studio riguardano le tecniche di interpretariato e di traduzione specialistica.

Questa maggiore attenzione a materie tecniche e specialistiche differenzia nettamente il corso di laurea rispetto ad altri corsi di laurea come “lingue e culture moderne”, il cui curriculum prevede lo studio di materie letterarie e poco tecniche.

Per questo il corso triennale può essere considerato come un percorso di studi maggiormente professionalizzante, tecnico e orientato al mondo del lavoro.

Il Corso di laurea triennale per mediatori linguistici della SSML San Domenico offre la possibilità di scegliere tra ben 10 lingue, insegnate esclusivamente da docenti madrelingua; il corso prevede l’apprendimento di almeno due lingue straniere: innanzitutto la lingua inglese e di una seconda lingua a scelta fra francese, tedesco, spagnolo, giapponese, cinese, portoghese, arabo e russo; inoltre è possibile scegliere l’apprendimento anche di una terza lingua a scelta dello studente.

Il curriculum di studi è poi completato con materie specialistiche che variano dalla comunicazione d’ impresa all’informatica applicata, a completare una valida preparazione culturale di base.


Mediazione linguistica le materie

Il corso triennale prevede l’insegnamento delle seguenti materie:

  • Acquisizione di una eccellente competenza scritta e orale dell’italiano
  • Conoscenza ad alto livello (C1) di almeno un’altra lingua straniera tra quelle scelte
  • Acquisizione delle conoscenze fondamentali necessarie alla mediazione interlinguistica e interculturale
  • Acquisizione delle tecniche e delle competenze per la traduzione di testi scritti e multimediali, di testi inerenti alle attività dell’impresa e l’interpretazione di trattativa
  • Insegnamenti economico giuridici, informatici e legati allo sviluppo del territorio

Il piano di studi deve inoltre prevedere tirocini formativi o corsi specialistici presso aziende, istituzioni e università, italiane o estere atte a favorire l’inserimento dello studente nel mondo del lavoro.

Vuoi scoprire di più sul corso triennale in Mediazione Linguistica?


Mediazione Linguistica Opportunità lavorative

Nel mondo del lavoro legato alla conoscenza delle lingue, quella del mediatore linguistico è una delle professioni più ricercate.

Il mediatore può trovare occupazione in diversi settori: come traduttore e interprete, nell’ambito dei rapporti internazionali ma anche nelle imprese occupandosi di interpretazione di trattativa, traduzione documentale, redazione testi presso organizzazioni internazionali ed Enti Nazionali.

In futuro sarà una figura sempre più richiesta soprattutto per tutte quelle aziende che vogliano aprirsi sui mercati esteri e lavorare in contesti internazionali.

Scopri il corso Triennale in Mediazione Linguistica

 

Vuoi maggiori informazioni sui nostri percorsi formativi in Mediazione linguistica?

Nome*

Cognome*


Dichiaro di aver letto e accettato la privacy policy I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Leave A Comment